Il vento dello spirito. Dal Forum dei Cristiani LGBT di Albano alle Veglie

Comunicato stampa a cura del Forum dei Cristiani LGBT italiani*

Si è appena concluso il IV Forum dei Cristiani LGBT italiani, che ha avuto luogo da venerdì 15 a domenica 17 aprile 2016 nella Casa di Accoglienza San Girolamo Emiliani dei Padri Somaschi alle porte di Albano Laziale (Roma), a cui hanno partecipato più di 150 persone, tra gay, lesbiche, bisex e trangender (LGBT) cristiani, i loro genitori e gli operatori pastorali giunti da diverse diocesi italiane ai cui Vescovi, i rappresentanti del Forum, hanno scritto per presentare il programma del Forum 2016 chiedendo di voler prestare ascolto a “questo percorso di dialogo e di ascolto reciproco“.

Un Forum 2016 che è stato ricco da momenti di intensa fraternità, d’incontri di scambio reciproco e di formazione. Nello specifico sono stati organizzati 12 workshop di discussione tematici su:

Sono stati poi presentati gli interessanti risultati del Rapporto 2016 sui gruppi di cristiani omosessuali e la pastorale LGBT in Italiacurato da Giuliana Arnone, (dottoranda dell’Università degli Studi di Padova Dipartimento di Scienze Storiche, Geografiche e dell’Antichità (DiSSGeA).

Molto ricche di spunti di riflessione sono risultate le diverse testimonianze, tra cui quella sul “Trentennale cammino in parrocchia dei Fratelli dell’Elpis, i cristiani LGBT di Catania“, quella di una coppia di genitori cattolici con figlio gay del Gruppo Davide per genitori cattolici con figli LGBT di Parma, della Pastora metodista Joylin Galapon sull’accompagnamento pastorale di una coppia gay, l’esperienza di accoglienza nella parrocchia romana di San Fulgenzio del Gruppo Giovani di Nuova Proposta e quella presentata da Andrea Rubera sul cammino della nascente associazione nazionale “Cammini di speranza”.

Da segnalare il contributo dal filosofo Damiano Migliorini (autore de L’amore omosessuale. Cittadella Editrice, 2014) che ha invitato i cattolici omosessuali e i loro genitori a diventare da soggetti ricevitori di una pastorale, a “portatori di una pastorale a favore degli altri. Dal chiedere dalla Chiesa una pastorale speciale, ci stiamo chiedendo se siamo noi a poterne offrire una alla Chiesa. […] se pensiamo a quanto importante è la relazione per acquisire una verità, allora non possiamo sottrarci al compito primario di instaurare relazioni, fatte di parresia e apertura di cuore. Questa è la pastorale che possiamo svolgere nei loro confronti, sapendone accettare con pazienza e tenerezza le lentezze, le ruvidezze, le incomprensioni; siamo noi a dover fare il primo passo!”.

Non ultima è stata la gradita sorpresa di vivere un momento di preghiera comunitaria con il Vescovo della diocesi di Albano, mons Marcello Semeraro, che ha voluto incontrare e dialogare personalmente con i genitori con figli LGBT e gli operatori pastorali presenti.

Ma se nelle prime due edizioni del Forum dei Cristiani LGBT italiani ci si è interrogati sulle difficoltà che vivono le persone omosessuali nelle chiese; se nello scorso Forum si è riflettuto su quali cambiamenti deve fare la Chiesa Cattolica per accogliere le persone omosessuali; quest’anno nei 15 LABORATORI finali del IV Forum di Albano, abbiamo voluto invitare tutti a interrogarsi concretamente su: Cosa posso fare concretamente IO, come laico o religioso, come figlio LGBT o suo genitore, per favorire l’accoglienza concreta delle persone LGBT nella mia chiesa (locale e non)? e su “Quali iniziative invece devono realizzare prioritariamente i gruppi di credenti LGBT per favorire il cambiamento nelle nostre comunità cristiane?”

In ognuno dei 15 laboratori del Forum 2016 è stato chiesto ai partecipanti d’individuare delle sollecitazioni personali e collettive, delle proposte concrete e condivise, che confluiranno nel documento finale del Forum 2016 (che sarà pubblicato a metà maggio) che raccoglierà le sfide concrete che attendono i partecipanti al Forum al loro ritorno a casa.

Dai laboratori sono scaturite riflessioni di grande forza, in cui ritornano spesso parole come: testimoniare con la propria vita, fare rete insieme, essere in dialogo, essere accoglienti, usare i propri doni, conoscere; perché come ricorda uno dei gruppo di lavoro: “Noi siamo Chiesa, Popolo di Dio, e siamo chiamati a aiutare questa nostra “Madre” puntando ad una inversione di prospettiva, in cui non è la  Chiesa che aiuta noi, ma noi che cerchiamo di aiutare Lei (ad essere più inclusiva)”.

Le testimonianze, le relazioni e i testi presentati al IV Forum sono già disponibili sul sito del Forum Italiano o sul sito del Progetto Gionata

In attesa del documento finale del Forum è partito l’invito a tutti i “cristiani di buona volontà” a partecipare anche quest’anno alle tante veglie e culti che ricorderanno le vittime dell’omotransfobia che avranno luogo, per la decima volta, in tante parrocchie cattoliche e chiese evangeliche di tutta Italia nei giorni precedenti e successivi al 17 maggio, giornata mondiale contro l’omotransfobia.

Veglie e culti ecumenici uniti quest’anno dal versetto “Amatevi come io vi ho amato” (Giovanni 13,35) e su cui troverete ampie notizie a partire da questo fine settimana su https://inveglia.wordpress.com/ o, come sempre, sul portale Gionata

Un invito a pregare insieme per ricordare le vittime della violenza dell’omofobia che è stato rilanciato quest’anno oltre che dal Forum dei Cristiani LGBT, dalla Commissione Fede e Omosessualità delle chiese Battista Metodista Valdese, da Samaria (l’Associazione cristiana di solidarietà lgbt), da Cammini di Speranza e dal Progetto Gionata e da tante realtà di fede che hanno voluto farsi testimoni della speranza del cambiamento nella società e nelle chiese.

INFO Forum dei Cristiani LGBT> Email: forumcristianilgbt@gmail.com

.

ATTI DEL FORUM 2016

In ascolto reciproco. Lettera del IV Forum dei Cristiani LGBT ai Vescovi diocesani Lettera di presentazione del IV Forum dei Cristiani LGBT italiani inviata ai Vescovi diocesani

Peccato di genere? O che genere di peccato? L’omosessualità nella Bibbia Intervento tenuto da Ermanno Martignetti* nel workshop biblico del IV Forum dei Cristiani LGBT (Albano Laziale, 16 aprile 2016)

Omosessualità. Pensare e sognare una pastorale per la Chiesa: dai nodi teoretici all’amaris Laetitia Intervento presentato dal filosofo Damiano Migliorini al IV Forum dei Cristiani LGBT di Albano Laziale il 16 aprile 2016

Cari genitori, benedite i vostri figli LGBT e Dio vi benedirà Testimonianza di Michela e Corrado Contini letta al IV Forum dei Cristiani LGBT di Albano Laziale il 16 aprile 2016)

Il trentennale cammino in parrocchia dei Fratelli dell’Elpis, i cristiani LGBT di Catania Testimonianza del Gruppo Fratelli dell’Elpis, cristiani LGBT di Catania presentata al IV Forum dei Cristiani LGBT di Albano Laziale il 17 aprile 2016

Il Gruppo Giovani di Nuova Proposta. Una “casa comune” in cui vivere la fede alla luce del mondo Testimonianza di Giulia del Gruppo Giovani di Nuova Proposta di Roma presentata al IV Forum dei Cristiani LGBT di Albano Laziale

Cammini di Speranza, un ponte fra la chiesa e le persone LGBT Presentazione dell’associazione Cammini di Speranza fatta al IV Forum dei Cristiani LGBT (Albano Laziale, 16 aprile 2016)

Forum Cristiani lgbt, Albano 2016: quale pastorale per le persone lgbt? Riflessioni di padre Pino Piva SJ* sull’incontro per Operatori pastorali tenutosi al IV Forum dei Cristiani LGBT di Albano Laziale (15-17 aprile 2016)

segnaliamo anche il documento sulla pastorale con le persone omosessuali che ha ispirato l’approccio inclusivo del Forum 2016

Accompagnare Spiritualmente nelle Frontiere Esistenziali: le persone omosessuali credenti. Documento finale del Corso di formazione per operatori pastorali “Accompagnare Spiritualmente nelle Frontiere Esistenziali: le persone omosessuali credenti” (Casa del Sacro Cuore a Galloro (Ariccia, 17-19 Aprile 2015)

.

* Il Forum dei Cristiani LGBT è una Rete informale che unisce, dal novembre 2009, i singoli, i gruppi e le varie realtà locali e nazionali dei cristiani LGBT italiani, per aiutarli a fare rete  facilitando la comunicazione tra loro, favorendo la realizzazione d’iniziative comuni e promuovendo l’accoglienza concreta delle persone LGBT nelle varie comunità e chiese cristiane italiane.

Annunci